#Milano2016 Vol.2 – Imprenditori e Imprese progettano la Città del Futuro

Competere presenta il volume che contiene gli interventi del Vol. 2 del ciclo di incontri #Milano2016:

“Imprenditori e Imprese Progettano la Città del Futuro – La Politica Ascolta e Propone” a cura di Giacomo Bandini e Pietro Paganini, con prefazione di Gianmarco Brenelli.

Edizione: Rubbettino Editore

Il testo contiene gli interventi di: Claudio De Albertis, Salvatore Carrubba, Luca Doninelli, Alessandra Ghisleri, Lorenzo Mottola, Alessandro Alfieri, Massimo Garavaglia, Umberto Ambrosoli, Corrado Passera, Giulio Gallera, Enrico Sisti, Marco Ceresa, Franco Gaudenti, Claudia Parzani, Andrea Chiesi, Carlo Liotti, Daryush Arabnia, Mario Levratto.

Introduzione di Pietro Paganini e Piero Tatafiore. Conclusione di Pietro Paganini. Prefazione di Gianmarco Brenelli.

Ecco alcuni estratti del libro che si può scaricare GRATUITAMENTE QUI:

Milano, quale simbolo di energia e bellezza, è balzata d’improvviso protagonista nelle prime pagine dei più importanti giornali internazionali, prima che nella coscienza dei suoi cittadini. Un successo di rimbalzo dunque, tanto inaspettato quanto quello dell’Expo, che innanzitutto è stato un successo organizzativo, nella realizzazione delle strutture in tempi ravvicinati, nella efficienza e puntualità dei servizi integrati di trasporto ed informatici.

Milano dunque è un fattore rilevante per la stessa economia del Paese: del resto, nulla di nuovo! Dai tempi dell’Europa delle leghe di città germaniche e dell’Italia dei comuni medioevali, le città sono sempre state il motore dell’economia e dello sviluppo dei costumi e della scienza“.

Giammarco Brenelli

Il futuro di Milano passa per il suo tessuto produttivo. Se vo- gliamo definire la visione della città per i prossimi decenni dob- biamo prima comprendere e in una certa misura, per quanto possibile, decidere, quali saranno le traiettorie evolutive delle forze produttive della città. Ovvero, vogliamo capire quale sarà l’economia della città, chi e come creerà ricchezza, occupazione e quanto questo avrà impatto sullo sviluppo di Milano e della sua area metropolitana“.

Pietro Paganini 

“(…) Un piano dell’area metropolitana trien- nale come vuole la legge odierna è un piano che non va da nessuna parte. Londra e Parigi si sono dati piani ventennali. Come attuarli? Sicuramente attraverso veri e propri contratti urbani come a Londra e Parigi dove i contratti urbani vedono impegnati lo Stato, la Regione, la città e i settori economici. Questa è la questione importante. Vorrei si aprisse una rifles- sione seria su modelli come i contratti di sviluppo territoriale a Parigi“.

Claudio De Albertis

“ (…) Questo cambiamento di Milano non dipende, come spesso si legge, dall’Expo. L’articolo sul Financial Times avrebbe meritato una replica, per ricordare che tutti i progressi lì descritti con l’Expo hanno poco o punto a che fare: i grandi interventi effettuati a Milano, compreso il rilancio dell’istituzione nella quale ci troviamo adesso, non sono stati originati o favoriti dall’Expo ma sono il risultato di un processo iniziato molti anni fa di cui i milanesi cominciano finalmente a vedere i frutti solo adesso“.

Salvatore Carrubba 

La credibilità è la nostra forza. La nostra visione al vostro servizio.

Pietro Paganini
Presidente, Competere
Newsletter

Join Our Community and Stay Up to Date