5G per i cittadini e per le imprese – LIVE STREAMINGLIVE STREAMING CON MASSIMILIANO CAPITANIO, ARTURO SCOTTO, MARCO SILVESTRONI E MICHELANGELO SUIGO

Live Talk “Il 5G per i cittadini e per le imprese”
Quali rischi se l’Italia rimane indietro e non include il territorio

Venerdì 19 giugno, ore 17:00

HANNO PARTECIPATO

Massimiliano Capitanio, Deputato Lega Salvini Premier, IX Commissione parlamentare trasporti, poste e telecomunicazioni e Segretario Vigilanza RAI
Arturo Scotto, Coordinatore nazionale di Articolo 1-Mdp

Marco Silvestroni, Deputato Fratelli d’Italia, IX Commissione parlamentare trasporti, poste e telecomunicazioni
Michelangelo Suigo, Direttore Relazioni Esterne e Comunicazione Inwit.

DI COSA ABBIAMO PARLATO

Le reti a banda larga sono essenziali per lo sviluppo e per offrire migliori servizi ai cittadini. Il 5G rappresenta la nuova frontiera della connettività. Un’opportunità tecnologica che l’Italia può e deve cogliere per aumentare la propria competitività internazionale, ma anche per il benessere della sua popolazione. Nell’indice 5G Readiness, stilato periodicamente da InCities Consulting il nostro Paese è solamente 20 esimo in Europa, ma è secondo per predisposizione infrastrutturale e tecnologica. Su questo è necessario fare leva, cercando di migliorare i nodi ancora scoperti.

In primo luogo è necessario lavorare per includere i territori e i cittadini stessi nel processo di implementazione del 5G. Le carenze da questo punto di vista sono testimoniate dall’opposizione di 500 amministrazioni locali (alcune in città di medio-grandi dimensioni) all’installazione delle antenne necessarie per portare le nuove connessioni ultra-veloci.

Come affrontare la questione dei territori? Come agevolare le imprese e, allo stesso tempo, migliorare la vita dei cittadini?

I PUNTI EMERSI SUL 5G

Come affrontare la questione dei territori? Come agevolare le imprese e, allo stesso tempo, migliorare la vita dei cittadini?

  • È necessario comunicare efficacemente i benefici per le imprese grazie alle innovazioni tech che il 5G porterà. Molti settori ne beneficeranno: sicurezza, education, sanità, mobilità, industria 4.0 e telefonia mobile. Settori che possono avere un ruolo straordinario nella diffusione della banda larga anche per i cittadini;
  • Manca nelle amministrazioni, nell’istruzione e nella società educazione alla tecnologia e all’innovazione. È necessario creare una narrazione positiva, anche nella tv pubblica, sul 5G così come per le altre tecnologie. Il dibattito scientifico deve essere guidato dagli esperti e la politica ha il compito di informare e condividere le decisioni con cittadini;
  • Il 5G deve far parte di una strategia industriale nazionale che sia orientata all’inclusione delle località periferiche e non solamente rivolta alle grandi città. È necessario evitare operazioni neo-centralistiche e costruire un messaggio votato alla sicurezza della salute. Se il paese riesce a sviluppare questa scelta strategica riusciremo ad agganciare il treno dei paesi più avanzati sotto il profilo della connettività e del digitale;
  • Organizzazioni nazionali e internazionali che si occupano della tutela della salute hanno svolto analisi che non riportano evidenze scientifiche che i campi elettromagnetici abbiano effetti cancerogeni sulla salute umana (OMS, ICNIRP, ISS), tanto meno legati al 5G;
  • Il 5G pone questioni di sicurezza e strategiche che è necessario risolvere a livello governativo/politico. Penetrazione e interessi di Stati stranieri, da un lato. Carenza di campioni digitali nazionali in grado di creare tecnologia ed esportarla, dall’altro. Chi è destinatario del 5G in Italia? Comunicare e lavorare sui benefici potrebbe essere la strada migliore per superare ostacoli;
  • I comuni possono contribuire a dialogare con i colossi delle telecomunicazioni e delle reti per arrivare ad una pianificazione urbana sostenibile. Esistono strumenti normativi che consentono agli amministratori locali proprio la distribuzione delle antenne sul territorio.

Competere sta sviluppando un ciclo di Talk sul tema delle infrastrutture e del digitale. Alla prima tappa, dedicata al 5G come tecnologia inclusiva e dedicata a cittadini e imprese, ne seguiranno altre.

 

PER RIVIVERE IL TALK: https://www.facebook.com/watch/live/?v=680843949428994 

5G
5G

 

La credibilità è la nostra forza. La nostra visione al vostro servizio.

Pietro Paganini
Presidente, Competere
Newsletter

Join Our Community and Stay Up to Date