World Environment Day 2021, il ministro Cingolani a Competere: “La prima sfida è la prevenzione ambientale”Celebrate with us the 48th World Environment Day

World Environment Day 2021, il ministro Cingolani a Competere: “La prima sfida è la prevenzione ambientale”

“La prima sfida è la prevenzione. Prima ancora di adattarsi e mitigare noi dobbiamo prevenire evitare che sorgano nuovi problemi. Utilizzare quindi nuove tecnologie applicate per capire cosa sta cambiando nei mari e sulla Terra. Abbiamo le foreste da proteggere pulire e rinforestare, le coste e i mari”, inizia così il messaggio del Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani inviato a Competere.Eu in occasione del World Environment Day, quest’anno dedicato al ‘ripristino degli ecosistemi’.

La 48esima Giornata Mondiale per l’Ambiente sarà celebrata per tutto il giorno da Competere.Eu insieme al Governo italiano, alla Commissione Europea e ai più importanti think-tank e ONG del mondo impegnati nella difesa dell’equilibrio sostenibile.

Come possiamo attivamente promuovere la difesa dell’ambiente e la protezione della biodiversità?

Lo abbiamo chiesto ai più importanti stakeholder italiani e internazionali:

Hugo Maria Schally, capo unità nella Cooperazione ambientale multilaterale della Commissione Europea

Ilaria Fontana, sottosegretaria al Ministero della Transizione Ecologica.

Hugo Maria Schally capo unità della  European Commission per la cooperazione ambientale

Felipe Carazo di Tropical Forest Alliance

Salvatore Pinizzotto di International Rubber Study Group

Lasley Rochat, CEO and fondatrice di AfriOceans

Karen Rosales di GrePalma

NASCITA DEL WORLD ENVIRONMENT DAY

Istituito dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1972, a seguito della Conferenza sull’Ambiente svoltasi a Stoccolma dal 5 al 16 giugno dello stesso anno, il World Environment Day è stato celebrato per la prima volta nel 1974 e da allora raccoglie manifestazioni e istanze ambientaliste da tutto il mondo.

Gli obiettivi sono rivolti alla sensibilizzazione della società civile e del mondo politico circa la tutela dell’ambiente, degli ecosistemi e la lotta all’inquinamento. Con oltre 4,7 milioni di ettari di foreste distrutte ogni anno, quasi l’80% delle acque inquinate scaricato negli oceani senza trattamento e l’87% delle zone umide mondiali ormai perso, l’impatto dell’esistenza umana sulla Terra vive oggi un punto di non ritorno su cui la società civile globale e le istituzioni devono riflettere.

Per promuovere una maggiore consapevolezza sul tema, quest’anno il World Environment Day è dedicato all’allarme degli ecosistemi a rischio: parola d’ordine fermare al più presto i danni inflitti all’ambiente e impegnarsi tutti alla sua rigenerazione.

DECENNIO PER L’ECOSISTEMA

Inizia ufficialmente oggi il Decennio delle Nazioni Unite per il ripristino dell’Ecosistema che avrà come missione globale quella di rigenerare miliardi di ettari di suolo e di ecosistemi marittimi e terresti, in tutto il mondo.

Il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) ha anche messo a disposizione la sua Guida Pratica della Giornata Mondiale dell’Ambiente 2021 per offrire spunti di riflessione, percorsi e consigli su questo tema. Disponibile inoltre anche una pagina web dedicata, tramite cui sarà possibile rimanere aggiornati su tutte le iniziative organizzate in occasione del WED.

SUSTAINABILITY PILLS

Pietro Paganini – Presidente di Competere.Eu

Ilaria Fontana – Ministero della Transizione Ecologica

Hugo Maria Schally – Commissione Europea

Felipe Carazo – Tropical Forest Alliance

Salvatore Pinizzotto – International Rubber Study Group

Lasley Rochat – AfriOceans

Karen Rosales – GrePalma

Francesca Morgante – Roundtable on Sustainable Palm Oil (RSPO)

Forest 4 Orangutangus

 

Roberto Cavallo – Cooperica

Monica Tommasi – Amici della Terra

 

 

La credibilità è la nostra forza. La nostra visione al vostro servizio.

Pietro Paganini
Presidente, Competere
Newsletter

Join Our Community and Stay Up to Date