14 LUGLIO: LA BASTIGLIA DEL NUTRISCORE – NUTRISCORE VS NUTRINFORMDIRETTA STREAMING - MERCOLEDÌ 14 LUGLIO

14 LUGLIO: LA BASTIGLIA DEL NUTRISCORE
Nutriscore vs Nutrinform battery: informazione trasparente per difendere la dieta mediterranea

Mercoledì 14 luglio si è tenuto il nostro webinar 14 luglio: la Bastiglia del Nutriscore – Nutriscore vs Nutrinform Battery: informazione trasparente per difendere la dieta mediterranea. L’evento, moderato dal prof. Pietro Paganini (Competere), ha visto la partecipazione del senatore Luca De Carlo (FdI), l’onorevole Salvatore De Meo (FI), l’onorevole Alessandra Moretti (PD), il dottor Andrea Poli (Nutrition Foundation of Italy), il dottor Marco Salvadeo (Assolombarda), il dottor Luigi Pio Scordamaglia (Inalca e Filiera Italia), e il senatore Mino Taricco (PD).

Nel corso della discussione, gli esperti e i parlamentari hanno evidenziato le criticità del Nutriscore e i vantaggi del Nutrinform come proposte di etichettatura armonizzata per i prodotti alimentari promossa dall’Unione Europea nel quadro della strategia Farm to Fork.

HANNO DETTO…

Andrea Poli
“Il Nutriscore si basa su evidenze scientifiche fragili e datate, che dividono gli alimenti in ‘buoni’ o ‘cattivi.’ Come tale, non permette di combinare i macronutrienti in maniera intelligente e salutare come invece fa il Nutrinform.”

Scarica la sua presentazione

Alessandra Moretti
“Il Nutriscore condiziona il consumatore ma non lo informa a fare scelte sane nel lungo termine. Su questo l’Italia non è contro l’Europa, perché non tutta l’Europa è a favore del Nutriscore.”

Luigi Pio Scordamaglia
“Non è caratterizzando l’olio d’oliva con un bollino rosso che si educa alla scelta consapevole. Il pericolo posto dal Nutriscore è l’omologazione delle diete e degli alimenti.”

Luca De Carlo
“Quello contro il Nutriscore è un fronte comune: nonostante le diversità politiche, il Parlamento italiano è unito su questo. Inoltre il Nutrinform non protegge solo i piccoli produttori italiani, bensì quelli di tutta Europa.”

Marco Salvadeo
“Ogni regione italiana produce circa 40 prodotti GOP o DOP, facendo dell’Italia il Paese al mondo con più eccellenze protette. Il valore di produzione di questi alimenti è di 16 miliardi di euro. Il Nutrinform ci aiuta a proteggere questo patrimonio e le piccole e medie imprese che ne fanno parte.”

Salvatore De Meo
“La battaglia tra il Nutriscore e il Nutrinform è di tipo ideologico: nel rilancio del progetto europeo, le tradizioni alimentari che raccontano culture e territori devono essere preservate.”

Mino Taricco
“La vera partita è contrastare la deriva ad oggi in corso tramite alleanze a livello europeo e lo sviluppo di dati e ricerche in sostegno del Nutrinform.”

Guarda la registrazione dell’evento qui e sulla nostra pagina Facebook!

Scarica qui l’invito

BIOGRAFIA RELATORI

Il Senatore Luca De Carlo, Fratelli d’Italia, è membro della 5° Commissione permanente al Bilancio. Dal 2009 è sindaco di Calalzo di Cadore (BL). È stato inoltre deputato e segretario della Commissione Agricoltura alla Camera.

L’Onorevole Salvatore De Meo, Forza Italia, è membro della Commissione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, membro sostituto della Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori e della Commissione per l’industria, la ricerca, e l’energia. È anche membro della Delegazione al comitato parlamentare di stabilizzazione e di associazione UE-Serbia, membro della Delegazione per le relazioni con l’India.

L’Onorevole Alessandra Moretti, Partito Democratico, è membro della Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare, della Commissione speciale sulla lotta contro il cancro, e della Delegazione per le relazioni con il Giappone. È inoltre membro sostituto della Commissione per i diritti delle donne e l’uguaglianza di genere e della Commissione per i trasporti e il turismo.

Il dottor Andrea Poli è laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Farmacologia clinica presso l’Università di Milano, ha contribuito allo sviluppo della misurazione in vivo dello spessore della parete arteriosa, e allo sviluppo del concetto dell’IMT. I suoi principali interessi di ricerca si sono poi spostati verso la relazione tra alimentazione e prevenzione delle malattie degenerative. Dal 2014 è Presidente di NFI-Nutrition Foundation of Italy; è anche titolare di un contratto di insegnamento presso l’Università degli Studi di Brescia.

Il dottor Marco Salvadeo è General Manager di LOGICAL JOB e HR Consulting Manager & Strategic Business Developer di OpportunITy. Nel 2017 è stato nominato Vicepresidente di Confindustria Pavia dopo 4 anni come Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori. Siede inoltre nel Consiglio di Amministrazione di “A.S.P. Pavia – Azienda di Servizi alla Persona di Pavia“. Nel 2008 ha conseguito un Master in Management e Marketing nel Settore Farmaceutico.

Il dottor Luigi Scordamaglia, Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana, è Amministratore Delegato Inalca e Filiera Italia. Dal 1995 al 2006 è stato Managing Director di Assocarni e Presidente di Federalimentare tra il 2015 e il 2020. Ha inoltre svolto il ruolo di Consigliere del Ministro per le Politiche Agricole e Alimentari per Gianni Alemanno, Paolo de Castro, e Luca Zaia. Si è laureato in Scienze Veterinarie all’Università di Perugia nel 1990.

Il Senatore Mino Taricco, Partito Democratico, è membro della 9° Commissione permanente Agricoltura e produzione agroalimentare, di cui è stato vicepresidente nel 2020. È stato deputato dal 2013 al 2018 e Assessore all’Agricoltura, Tutela della Fauna e della Flora della Regione Piemonte dal 2005 al 2013.

Il professore Pietro Paganini è presidente e co-fondatore di Competere – Policies for Sustainable Development – e Direttore Generale della Fondazione Luigi Einaudi, il centro di ricerca che promuove studi di liberalismo e pensiero liberale. È Professore Aggiunto alla John Cabot University e alla Temple University di Philadelphia, oltre che Researcher and Visiting Lecturer alla Karlstad Univeristy (Svezia). Dal 2004 al 2008 è stato Vice Presidente della European Liberal Youth. Ha fondato la European Privacy Association (EPA) e l’Istituto Italiano per la Privacy (IIP) di cui è anche Segretario Generale.

La credibilità è la nostra forza. La nostra visione al vostro servizio.

Pietro Paganini
Presidente, Competere
Newsletter

Join Our Community and Stay Up to Date