Giornata Mondiale dell’Ambiente: Conoscere il Pianeta per ProteggerloCELEBRIAMO IL 46ESIMO ANNIVERSARIO DEL WORLD ENVIRONMENT DAY

Oggi, 5 giugno, è il 46esimo anniversario della Giornata Mondiale dell’Ambiente. Istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1972 nasce con l’obiettivo di sensibilizzare alla tutela ambientale e all’uso sostenibile delle risorse naturali. Ogni anno, viene scelto un paese ospite in cui si svolgono gli eventi di celebrazione e quest’anno il protagonista è la Colombia. Il tema del 2020, la biodiversità, assume particolare importanza in un contesto internazionale che deve affrontare nuove sfide in equilibrio con la sostenibilità.

La nutrizione sostenibile

Questo è soprattutto vero quando si parla di Nutrizione Sostenibile. Secondo la definizione della FAO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, l’alimentazione sostenibile è quella che ha un ridotto impatto ambientale e al tempo stesso soddisfa le linee guida nutrizionali, è economica, accessibile e culturalmente accettabile. Protettiva e rispettosa della biodiversità e degli ecosistemi. È infatti indubbio che il settore dell’alimentazione, sia in agricoltura che in allevamento, abbia un forte impatto sulla perdita della biodiversità. Diventa quindi necessario agire per un cambiamento nella produzione e nel consumo degli alimenti, come auspicato anche all’interno dell’Obiettivo Sostenibile 12 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Cosa fare e valorizzare la Giornata Mondiale dell’Ambiente?

Come sottolineato dalla stessa FAO, sono diverse le soluzioni che possono essere adottate per raggiungere l’obiettivo di una nutrizione sostenibile e rispettosa della biodiversità:

  • Intensificazione sostenibile: l’intensificazione sostenibile della produzione agricola sta emergendo come un’importante priorità. Intensificazione sostenibile significa produrre di più dalla stessa area di terreno riducendo gli impatti ambientali negativi, aumentando i contributi al capitale naturale e il flusso di servizi ambientali.
  • Tecnologie e innovazione: L’intensificazione della produzione agricola sostenibile deve basarsi su sistemi agricoli che offrano una serie di vantaggi ai produttori e alla società in generale, tra cui una produzione e una redditività elevate e stabili, l’adattamento e la riduzione della vulnerabilità ai cambiamenti climatici;
  • Aumento della varietà genetica: è necessario sviluppare delle varietà di colture che siano resistenti alle diverse pratiche agronomiche, che rispondano alle esigenze degli agricoltori nei diversi agroecosistemi locali e che tollerino gli effetti del cambiamento climatico.
  • Approccio sistemico: I mezzi di sussistenza sostenibili e gli approcci alla catena del valore devono sostenere l’aumento della produttività e della diversificazione, in modo che un elemento non venga ottimizzato a scapito di un altro.

Dunque, comprendere come si possa agire positivamente nei confronti della natura rispettando le esigenze di crescita e di sviluppo del mondo intero è primario. In questa sede si è voluto dare un piccolo spunto per riflettere sulle nuove sfide che l’essere umano dovrà affrontare. Questo, con la convinzione che un dibattito imparziale ed aperto possa permettere all’umanità intera di superare qualsiasi ostacolo. La conoscenza è la chiave, o come disse Jacques-Yves Cousteau “Conoscere il tuo pianeta è un passo verso il proteggerlo”.

Buona Giornata Mondiale dell’Ambiente! 

La credibilità è la nostra forza. La nostra visione al vostro servizio.

Pietro Paganini
Presidente, Competere
Newsletter

Join Our Community and Stay Up to Date